La forma e le dimensioni della Terra


La superficie della Terra può essere assunta come piatta fino a quando le
distanze sono brevi, ma per grandi distanze e larghe aree, questa semplice
assunzione non funziona. Nella remota antichità la Terra era pensata come
una sorta di disco terracqueo, circondato dall'oceano e ricoperto dalla vol-
ta celeste. Già Aristotele nel 4◦ a.C., aveva però enunciato le prove della
sfericità della Terra quali la forma circolare dell'ombra
che il nostro pianeta
proietta sulla Luna durante le eclissi
e la graduale scomparsa di una na
ve al di sotto dell'orizzonte
ed Eratostene nel 253 a.C. era riuscito a dare
una prima stima
del valore della circonferenza terrestre. Fu comunque nel

diciasettesimo secolo che fu possibile misurare le distanze
e la gravità abba
stanza precisamente da notare che
la curvatura in realtà non era la stessa in

luoghi differenti e poi nella seconda metà del ventesimo
secolo con il lancio
dei satelliti artificiali e l'utilizzo
di tecniche radar si sono ottenute misure

di elevata precisione sulla forma e le dimensioni
della Terra, la quale è solo
approssimativamente sferica,
con un raggio di circa 6378 Km ed una superfi
cie
di forma molto irregolare.
La sua forma reale si presenta leggermente

schiacciata ai poli e rigonfia all'equatore ed irregolare
è anche la distribuzio
ne delle masse che compongono
il globo terrestre, il che comporta che certe
aree del pianeta
sperimentano un maggiore campo gravitazionale rispetto

ad altre.








La mappa del campo gravitazionale della Terra prodotta dal satellite GOCE  ( Gravity Field and Steady-State Ocean Circulation Explorer ) dell'European Space Agency (ESA). I colori nell'immagine rappresentano le deviazioni in altezza
(da - 100 metri a + 100 metri) da un geoide
ideale. I colori blu rappresentano i valori piu bassi e quelli rossi/arancioni
rappresentano i valori piu elevati  (clicca sull'immagine del geoide per vedere l'animazione)






goce




La Terrra quando è vista dallo spazio si presenta sferica
e con una
superficie che non presenta asperità.
Le piu evidenti asperità della superficie
fisica terrestre
non superano la decina di Km (l'altezza del monte Everest è

di 8,846 Km e quella della Fossa delle Mariannne e di ≃ -11 Km),
entità
del tutto trascurabili rispetto alla dimensione del raggio medio
terrestre
(r ≃ 6400 Km).







 Nicola Cusanelli       
 geogis.org@gmail.com